galateo matrimoniale

GALATEO MATRIMONIALE: REGOLE DI BON TON PER UN MATRIMONIO A PROVA DI CRITICA!

Molte future spose alle prese con l’organizzazione del matrimonio si preoccupano di realizzare una cerimonia che non sia solo bella, ma che rispetti anche le tradizioni e il galateo matrimoniale.
Non c’è nulla di male ad ammettere che, per quanto sia il “vostro giorno”, c’è sempre un po’ la volontà di stupire gli invitati…o almeno di non sollevarne le critiche! 🙂

Alcuni elementi mettono più in difficoltà di altri, come per esempio l’abbigliamento degli invitati  o le partecipazioni: come vanno fatte o quando vanno spedite? A loro ho dedicato un articolo specifico che puoi leggere qui “PARTECIPAZIONI MATRIMONIALI: COME SCEGLIERLE E COSA SCRIVERE”.

Ma davvero si può parlare di galateo matrimoniale? Sì e di regole ce ne sono davvero tante! Alcune ormai anacronistiche, altre ancora valide.

IL BOUQUET

Non tutti sanno che il bouquet dovrebbe sceglierlo e acquistarlo lo sposo. È infatti da considerarsi come l’ultimo regalo che fa alla sua compagna nel ruolo di fidanzata e dovrebbe farlo recapitare a casa di questa il grande giorno

Invece, per quanto riguarda il lancio del bouquet la tradizione indica due opzioni: la prima è che la sposa lo regali alla sua amica nubile più cara come augurio per un prossimo matrimonio, la seconda è il più famoso lancio di gruppo. Visto l’attaccamento che si può provare nei confronti di quel mazzo di fiori tutto speciale, ai giorni d’oggi viene preparato un mini bouquet solo per il lancio (le Spose, a lanciare il proprio non ci pensano minimamente :D).

LA DISPOSIZIONE DEGLI INVITATI AI TAVOLI

A quanto pare non esistono delle regole precise per gli invitati. Questi devono accomodarsi seguendo il tableu de mariage scelto dagli sposi o, se non c’è, sono liberi di sedersi dove preferiscono. Sebbene questo secondo caso possa sembrare più free, in realtà crea molta confusione: immaginatevi 100 persone che vogliono sedersi qua e la’……..il CAOS!!

Le cose sono un po’ diverse per la posizione degli sposi: la regola tradizionale dice che la sposa sta alla sinistra dello sposo e che alla sua destra ci saranno il padre dello sposo, un testimone (preferibilmente donna), il partner del testimone, il padre della sposa e un altro testimone. Alla sinistra dello sposo invece ci saranno la madre della sposa, un testimone (uomo), la madre dello sposo, altri testimoni.

Se la cosa vi confonde, optate per un tavolo solo per voi e vostro marito! Questa è anche la formula più comune, visto che gli sposi saranno in giro tra i tavoli degli invitai a salutare e ringraziare amici e parenti per gran parte del pranzo o della cena.

LE BOMBONIERE

Incredibile ma vero, il galateo del matrimonio dice che le bomboniere andrebbero inviate dalle famiglie degli sposi venti giorni dopo il matrimonio!! Ormai però è di uso comune consegnarle al momento del congedo, pertanto nessuno vi taccerà di maleducazione, tranquille!

Invece vi ricordo che dovrebbero essere uguali per tutti gli invitati, ad eccezione dei testimoni di nozze e dei genitori.

IL CORTEO NUZIONALE

La prima ad arrivare al luogo della cerimonia è la madre della sposa, insieme ai testimoni, per accogliere tutti gli invitati.

Invece, per quanto riguarda il vero è proprio corteo nuziale, è lo sposo ad entrare per primo, con la madre, seguito dagli eventuali paggetti e damigelle. Per ultima la sposa con il padre, in rigoroso ritardo. Di quanto? 10/20 minuti, non di più.

DIVISIONE DELLE SPESE

I tempi sono cambiati e ormai le spese vengono divise equamente tra gli sposi che, spesso, non ricorrono nemmeno all’aiuto dei genitori. In ogni caso, il galateo matrimoniale prevede una chiara divisione: la famiglia della sposa si accolla il corredo di lei (??), le partecipazioni, le bomboniere, i costi della cerimonia e del ricevimento. La famiglia dello sposo invece si fa carico dell’acquisto della casa, delle fedi, del viaggio di nozze e del bouquet.

Eh si, i tempi sono davvero cambiati…

I RINGRAZIAMENTI

Il galateo matrimoniale prevede che al ritorno dal viaggio di nozze gli sposi inviino un messaggio di ringraziamento a chiunque abbia fatto loro un regalo, indipendentemente dalla presenza alla cerimonia.

Questa penso sia proprio una regola che andrebbe recuperata!

IL TAGLIO DELLA TORTA

È uno dei momenti più attesi, ma anche qui il galateo matrimoniale indica delle regole precise. Tocca allo sposo prendere il coltello e appoggiarlo alla torta, poi la sposa appoggerà la sua mano sopra e insieme taglieranno le prime fette.

CONCLUSIONE

Le regole che vi ho indicato non sono certamente esaustive di tutto il galateo matrimoniale.

In ogni caso, quello che mi sento di dirvi è di non fissarvi troppo. È il vostro giorno: fate quello che rende felici voi e il vostro compagno, indipendentemente dal bon ton o da quello che può pensare la gente!

Se vuoi organizzare il tuo matrimonio ma non sai da che parte cominciare, puoi chiedere a me, Incontri di Style Wedding Planner. Lascia un commento qui sotto o scrivimi una mail.

bombiniere, bouquet, cerimonia, galateo, matrimonio, partecipazioni, regole, ricevimento, tradizioni

  • Home
  • Blog
  • GALATEO MATRIMONIALE: REGOLE DI BON TON PER UN MATRIMONIO A PROVA DI CRITICA!